Cosa fare per l’allergia agli acari?

I parassiti si sentono particolarmente a proprio agio nei nostri letti, perché lì trovano le condizioni ideali per la loro riproduzione per nutrirsi. Gli acari trovano anche buone condizioni in altri mobili imbottiti, poiché sono luoghi in cui abbondano i residui di pelle e forfora. All’interno della polvere sono presenti delle proteine, che mescolate agli escrementi degli acari causano forti reazioni allergiche nell’uomo. Non sono quindi solo le feci che scatenano l’allergia, ma le proteine nella polvere che possono innescare una tale reazione a catena e stimolare reazioni nel corpo umano.

Qualisono le cause dell’allergia agli acari della polvere? 

Per definizione, gli acari sono affezionati agli esseri umani. Nei nostri letti come menzionato in precedenza, trovano un posto caldo e che garantisce un clima allo stesso tempo umido generato dalla respirazione umana durante il sonno. I materassi rappresentano quindi un vero e proprio terreno fertile per gli acari della polvere, così come le abitazioni calde che garantiscono un aumento particolarmente rapido all’interno della popolazione. Anche i tappeti possono essere definiti degli ottimi luoghi di proliferazione di questi animali. 

Allergie agli acari: come pulire casa? 

Se si è estremamente sensibili alla polvere domestica, si può ricorrere a misure drastiche. Una soluzione del genere per tutti quelli che soffrono di allergie alla polvere è che ad un’altitudine di 1500 m gli acari difficilmente sopravvivono. Ora, non tutte le case sono a un tale livello, quindi gli interessati hanno bisogno di prendere altre misure. I purificatori d’aria possono essere una misura efficace contro le allergie alla polvere domestica. I deumidificatori, invece rendono l’aria più secca e gli acari possono riprodursi meglio contrariamente a ciò che si possa pensare. Qui di seguito abbiamo raccolto le domande più frequenti che ci avete fatto sul tema:

Cosa significa allergia agli acari?

Essere allergici alla polvere domestica significa, di fatto, soffrire di reazioni allergiche alle feci degli acari della polvere. Prurito, occhi gonfi, arrossamento oculare e persino asma possono essere effetti diretti di questo tipo di allergia. È direttamente correlato a un animale parassita: l’acaro della polvere.

Cosa causa l’allergia agli acari della polvere domestica?

Le cause di un’allergia agli acari della polvere sono sempre dovute alle particelle proteiche delle feci degli acari. Con una temperatura ambientale superiore a 25 gradi centigradi e un’umidità relativamente elevata, la proliferazione degli acari è largamente favorita. Alla fine, però, la vera causa sta in una falsa reazione del sistema immunitario umano, che reagisce alle particelle proteiche producendo anticorpi, che poi portano a una reazione difensiva nel corpo: l’allergia effettiva.

Come si manifesta l’allergia agli acari?

La risposta difensiva del corpo rilascia grandi quantità di istamina. Questo alla fine porta alle reazioni ben note, come gli occhi rossi, prurito, lacrime e un naso bloccato. Se un’allergia alla polvere domestica si verifica più frequentemente, può verificarsi anche un’asma di accompagnamento. Pertanto, un’allergia all’acaro non deve essere mai sottovalutata.

Allergia agli acari: quando si manifesta?

Soprattutto in inverno o nella stagione fredda, i sintomi possono diventare più frequenti, perché di conseguenza i salotti sono più caldi e secchi a causa degli impianti di riscaldamento in funzione. C’è anche meno ventilazione, che può aumentare il rischio di allergia lasciando più polvere nella stanza.

Come combattere l’allergia agli acari?

Prima di tutto, va notato ancora una volta che gli acari della polvere sono presenti in ogni appartamento. L’allergia è quindi una reazione difensiva del corpo umano, sebbene chi soffre di allergie può fare alcune cose. La ventilazione regolare garantisce un clima interno equilibrato, che non consente alla popolazione di acari di sovrappopolare l’ambiente. Anche in inverno, i depuratori d’aria possono contribuire ad alleviare i sintomi. I farmaci di solito funzionano solo contro i sintomi e possono alleviarli, ma non aiutano a prevenire il problema. Inoltre, la prevenzione relativa alla pulizia dei tappeti contribuisce alla diminuzione del problema degli acari. 

Spray per acari

19,90 

  • Protezione efficace contro gli acari per materassi, divani, tappeti e peluche
  • Con effetto abbattente immediato
  • Rimuove efficacemente gli acari da oggetti e tessuti
  • Fino a 3 mesi di protezione

250 ml

COD: 20096 Categoria: Tutti Tag:
Leggi tutto

Domande frequenti

Quali sono i sintomi delle allergie?

Le allergie possono manifestare diversi sintomi, quali ad esempio congiuntivite, asma, disturbi cutanei, sintomi gastrointestinali e rinite tra i più comuni. L’intensità e la frequenza delle manifestazioni allergiche dipendono dalla gravità dell’allergia.

Quali sono le allergie più comuni?

Le allergie più diffuse sono quelle alla polvere, ai pollini, agli anomali domestici e agli alimenti quali uova, latte, soia, grano e arachidi.

Quando si manifestano principalmente le allergie?

Le allergie si manifestano soprattutto nei mesi con le impollinazioni più frequenti, a cavallo quindi tra primavera ed estate. In realtà, i pollini sono presenti nell’aria durante l’arco di tutto l’anno, dato che altre specie di piante fioriscono anche in altre stagioni. 

Che cos'è un rash cutaneo?

Per rash cutaneo si intende un cambiamento dell’aspetto della pelle dovuto ad un’irritazione o a un rigonfiamento. A volte si manifesta come un semplice arrossamento, altre volte sotto forma di vesciche o bollicine.

Cosa fare contro l'allergia della polvere?

Un rimedio naturale per sconfiggere gli acari è il bicarbonato di sodio, spargendolo sulla superficie di applicazione per poi aspirarlo dopo circa 60 minuti.

Quali sono i sintomi principali dell'allergia alla polvere?

I sintomi dell’allergia alla polvere sono estremamente soggettivi, tuttavia i più frequenti sono rinite, congiuntivite e prurito al naso.